L’ascesa delle interconnessioni: Previsione #3 per le aziende connesse 2017

Sempre più servizi e applicazioni vengono connesse a diversi fornitori e servizi cloud, nonché ai sistemi e alle infrastrutture IT legacy interne. Le organizzazioni IT hanno bisogno di progettare, coordinare e gestire i differenti modi in cui tutti queste componenti si collegano in modo mirato. È per questo che stiamo prevedendo l’emergere del “tessuto interconnesso” nel 2017.

Nel report di Gartner a luglio 2016, “L’interconnessione basata sulla colocation servirà da ‘collante’ per le applicazioni avanzate per il business digitale [i] L’analista di Gartner, Bob Gill, spiega come il tessuto di interconnessione del data center funziona in azienda:

“Proponiamo che la topologia, la tecnologia e la progettazione favoriscano la costruzione di una soluzione di business digitale utilizzando un networking programmabile basato sulla colocation, che chiameremo “tessuto di interconnessione del data center”, che permette l’interconnessione dinamica tra colleghi, provider di cloud, provider di servizi di comunicazioni e un mercato in crescita di service provider.”

All’interno dei nostri data center Equinix, vediamo le aziende muoversi nel collegare i loro mondi digitali e fisici per supportare le proprie attività ovunque. Per questo motivo, le organizzazioni necessitano di infrastrutture di interconnessione che sfruttino una strategia Interconnection Oriented Architecture™(IOA™). Una strategia IOA utilizza uno switching ad alta velocità e a bassa latenza e un networking software-defined basato su API per stabilire connessioni programmabili e virtualizzate più flessibili e agili tra aziende e reti e cloud multipli.

Poiché le aziende utilizzano sempre più provider e servizi cloud multipli, può essere difficile coordinare o gestire le soluzioni nei diversi ambienti cloud offerti da diversi fornitori. Se non viene introdotta un’appropriata struttura di gestione cloud fin dal principio, le questioni operative potrebbero giungere velocemente, portando gravi problemi che impatterebbero sulla fornitura dei servizi nel confine digitale, dove risiedono la maggior parte degli utenti, delle applicazioni e dei dati.

Alcune sfide nascono quando si organizzano e si gestiscono infrastrutture multi-cloud. Ma implementando un tessuto onnipresente e interconnesso al data center basato su una strategia IOA, le aziende possono affrontarle nei seguenti modi:

  • L’espansione della presenza globale attraverso un consistente data center e una piattaforma di interconnessione consente alle aziende e ai fornitori di servizi di implementare rapidamente e costantemente nuove e replicate infrastrutture IT fino al confine delle reti aziendali.
  • L’implementazione di un tessuto interconnesso in strutture neutre permette un accesso più ampio a consistenti ecosistemi di network, cloud e partner commerciali (no vendor lock in), creando un sistema nervoso centrale in grado di collegare tutti gli aspetti del business digitale e sincronizzare tutte le attività. Questa scelta segnerà il passaggio a un approccio più reattivo e orientato all’utente.
  • Accorciando la distanza tra persone, location, cloud e dati tramite una connettività diretta, ad alta velocità e bassa latenza, le prestazioni e la qualità dei servizi rispecchieranno le aspettative degli utenti. Questo riduce anche i tempi di distribuzione e i costi complessivi di provisioning e di gestione del tessuto interconnesso del data center.
  • La fornitura di un’interconnessione diretta, sicura e privata, che elimina l’internet pubblico, garantisce la necessaria sicurezza e conformità per l’interconnessione di utenti, applicazioni, dati, analisi e cloud.

Dato che molte aziende considerano di riprogettare le proprie infrastrutture IT nel 2017, si sposteranno verso la creazione di un tessuto di interconnessione del data center che sia altrettanto flessibile e agile come le attività digitali dinamiche che vengono integrate all’interno delle loro attività.

 

[i] Gartner, “Colocation-Based Interconnection Will Serve as the ‘Glue’ for Advanced Digital Business Applications,” July, 2016.